Nanotecnolgie: Dove ci porteranno? Esprimi la tua opinione

Ambiente

Nanotecnologia e ambiente

  • Oggi possiamo trovare sul mercato applicazioni di nanotecnologie all'ambiente, come rimedi, trattamento dell'acqua, confezionamento ecologico e assorbitori di petrolio.

  • Dispositivi per il trattamento dell'acqua

    Fonte immagine: futuretimeline.net

    La purificazione dell'acqua usando nanotecnologie sfrutta nanomateriali quali i nanotubi in carbonio e le fibre di alluminio per il nanofiltraggio. I vantaggi principali dell'uso di nanofiltri, in opposizione ai sistemi convenzionali, sono la necessità di minore pressione per far passare l'acqua attraverso il filtro: sebbene i pori siano più piccoli, i nanotubi hanno interni regolari e l'acqua può fluire più facilmente. Inoltre essi sono più efficienti, e hanno aree di superficie incredibilmente larghe e possono essere puliti più facilmente. I nanofiltri possono rimuovere sedimenti, residui chimici, particelle cariche, batteri e altri agenti patogeni, come virus. Essi possono anche rimuovere elementi tossici come arsenico e impurità di liquido viscoso come olio.

  • Assorbitori di petrolio

    Gli sversamenti di petrolio nell'acqua di mare sono un grande problema e hanno conseguenze devastanti per l'ambiente. Un nuovo approccio oggetto di ricerca è l'uso di aerogel (un nanomateriale) modificato con molecole idrorepellenti per migliorare l'interazione con il petrolio. Questi aerogel hanno un'area di superficie molto ampia in modo da poter assorbire sedici volte il loro peso di petrolio. Agiscono come una spugna: una volta che il petrolio è stato assorbito, la “spugna con il petrolio assorbito” può essere facilmente rimossa.

  • Plastica biodegradabile

    L'ampio utilizzo di confezioni in plastica ha un impatto ecologico negativo. Sono necessari materiali di confezionamento ecologici. Le soluzioni attuali utilizzano alcuni polimeri naturali chiamati biopolimeri; tuttavia, molti sono limitati, ad esempio proprietà barriera per umidità basse e proprietà meccaniche scarse. Una soluzione possibile consiste nell'includere nanoparticelle nel biopolimero e creare un “bionanocomposto” che ha migliori proprietà meccaniche e batteria, ed è completamente compostabile.

  • Rischi potenziali

    Esistono alcune preoccupazioni in merito all'utilizzo di nanomateriali per il trattamento dell'acqua e del suolo: una volta dispersi in un sito contaminato, le nanoparticelle potrebbero essere mobili al punto di interessare anche piante o animali del sito e influenzarli negativamente? Nanoparticelle biodegradabili (come quelle utilizzate nelle plastica biodegradabile) sono probabilmente meno problematiche; tuttavia c'è ancora la necessità di verificare questi aspetti di sicurezza, e questo è l'oggetto di numerosi programmi di ricerca internazionali. Queste preoccupazioni appartengono al campo più generale della valutazione dell'impatto ambientale dell'uso di nanoparticelle, che include le valutazioni del rischio e l'analisi del ciclo di vita per comprendere gli effetti a breve e lungo termine.

  • Risorse aggiuntive

    Videos:

Visualizza il repository multimedia

European competition for high schools

  • Sondaggio del mese
    Si dovrebbe chiedere ai cittadini quali innovazioni vogliono che noi sviluppiamo con le nanotecnologie?
    01230

Chi nanopinion

  • nanOpinion è un progetto finanziato dalla CE che riunisce17 partner da 11 paesi con lo scopo di monitorare l’opinione pubblica in relazione a quali siano le nostre speranze derivanti dall’innovazione mediante nanotecnologie. Il progetto è destinato ai cittadini con una speciale attenzione sui gruppi target difficili da raggiungere, cioè persone che non è facile incontrare facilmente e che non esprimono con facilità la propria opinione sulle nanotecnologie.
  • Ildialogo è agevolato on-line e negli eventi di sensibilizzazione in 30 paesi che presentano formati di partecipazione diversi.
  • Per promuovere un dibattito informato, abbiamo organizzato anche una robusta campagna stampa e social media e offriamo un archivio con oltre 150 risorse.
leggi tutto

Chi siamo Partner del progetto