Nanotecnolgie: Dove ci porteranno? Esprimi la tua opinione

Energia

Nanotecnologie ed energia

  • La popolazione mondiale sta crescendo e con essa la richiesta di energia. Quindi, la produzione di energia è uno dei problemi globali più pressanti che l'umanità dovrà risolvere in futuro. Dobbiamo sviluppare tecnologie alternative che riducono la dipendenza da carburanti fossili inquinanti, anche finanzialmente “vitali”.

  • Celle solari

    Fonte immagine: nanoyou.eu

    Utilizzando nano particelle nella produzione di celle solari è benefico. A causa delle proprietà elettroniche e ottiche uniche delle strutture nano, essi possono ridurre i costi di produzione ed essere in grado di aggiungere un maggiore livello di efficienza rispetto a quello convenzionale. Essi possono anche essere trasparenti e fasciabili consentendo l'uso in più posti rispetto al tetto.

  • Lampadine

    Le nanotecnologie stanno aprendo la via a nuove forme di lampadina, un esempio è la nano matrice polimerica usata in una stile nuovo di lampadine dall'elevata efficienza ora oggetto di studio. Le lampadine producono una luce chiara simile ai raggi solari e possono essere di qualsiasi forma. Le nuove lampadine hanno il vantaggio di essere infrangibili e due volte l'efficienza di lampadine fluorescenti compatte.

  • Impianti eolici

    Le nanotecnologie possono essere usate per guidare l'elettricità generata dalle turbine eoliche. Per esempio, un nanotubo in carbonio contenente epossi è usato per rendere le pale della turbina più forti. Le pale da peso inferiore sono rese possibili dall'uso di nanotubo riempito di epossi. Le pale più lunghe derivanti accrescono la quantità di elettricità generata da ogni mulino a vento.

  • Rischi potenziali:

    In questi prodotti i nanomateriali sono contenuti in un composto, quindi non c'è un rischio di esposizione diretto da parte dei consumatori. Coloro che producono questo materiale potrebbero necessitare di alcune protezioni specifiche (maschere filtro, ecc.). Tuttavia, la normativa relativa alla nanotecnologia non è anche definita. La normativa dovrebbe sostenere il “principio precauzionale”, assumendo un pericolo finché è dimostrato essere assente? O dovrebbero rispondere ai rischi dimostrati, accelerando quindi l'innovazione? E chi dovrebbe decidere ciò, scienziati ed esperti da soli, o un panel di esperti e cittadini?

  • Risorse aggiuntive

    Videos:

Visualizza il repository multimedia

European competition for high schools

  • Sondaggio del mese
    Si dovrebbe chiedere ai cittadini quali innovazioni vogliono che noi sviluppiamo con le nanotecnologie?
    01230

Chi nanopinion

  • nanOpinion è un progetto finanziato dalla CE che riunisce17 partner da 11 paesi con lo scopo di monitorare l’opinione pubblica in relazione a quali siano le nostre speranze derivanti dall’innovazione mediante nanotecnologie. Il progetto è destinato ai cittadini con una speciale attenzione sui gruppi target difficili da raggiungere, cioè persone che non è facile incontrare facilmente e che non esprimono con facilità la propria opinione sulle nanotecnologie.
  • Ildialogo è agevolato on-line e negli eventi di sensibilizzazione in 30 paesi che presentano formati di partecipazione diversi.
  • Per promuovere un dibattito informato, abbiamo organizzato anche una robusta campagna stampa e social media e offriamo un archivio con oltre 150 risorse.
leggi tutto

Chi siamo Partner del progetto